Un Uomo non può possedere più di quanto non riesca ad amare.

C’è la donna-oggetto, ma c’è anche l’oggetto-oggetto: quello che compri soltanto per la sua funzione, per la sua comodità, per la tua pigrizia.

Poi ci sono oggetti che sono relazioni: che ti mettono in contatto con chi ci ha preceduto, con chi li produce, con chi ci mette amore dentro.

Oggetti che sono connessioni, sono relazioni, che ti parlano di storie di amore e di rispetto. Questi oggetti non basta comprarli: bisogna amarli.

Non puoi averne tanti, perchè non puoi amare e prenderti cura di un numero infinito di oggetti ma soltanto di alcuni.

Per questo un uomo non può e non deve possedere più di quanto non riesca ad amare.

L’uomo non è fatto per opzioni infinite. Deve sempre scegliere cosa amare.